Come pulire il forno a microonde con i rimedi naturali

201
pulire il forno a microonde

Nella “fretta” che caratterizza i tempi moderni, avere in casa un forno a microonde può rappresentare una vera e propria “salvezza”. Questo elettrodomestico, in commercio ormai da molti anni e presente in tantissime abitazioni, consente infatti di scaldare i pasti e le bevande in tempi molto stretti ed è davvero l’ideale quando si è in ritardo e si deve organizzare un pranzo o una cena, o magari ci aspettano per un appuntamento e non faremo mai in tempo a cucinare con le metodologie tradizionali. Il forno a microonde è quindi un’ottima alternativa al forno “comune”, ma esattamente come il “fratello maggiore” necessita di una pulizia accurata almeno per due motivi.

I rimedi naturali per pulire il forno a microonde

Il primo fattore è ovviamente quello che riguarda l’igiene, in quanto scaldare pietanze e bevande in ambienti non salubri è certamente una pratica da sconsigliare. Inoltre, se il forno a microonde non è pulito nella maniera adeguata, si rischia anche di compromettere le sue prestazioni e di conseguenza la qualità dei pasti.

Da considerare che, quando un forno a microonde non funziona più, è necessario ricorrere agli adeguati accessori per rimetterlo a posto, come quelli di Crel.it. Tuttavia iniziamo col prendere in considerazione le pratiche preventive che partono dalla pulizia.

Pulire il forno a microonde richiede un certo impegno, dato che in questo elettrodomestico si accumulano spesso macchie di grasso, schizzi di cibo e residui vari: se l’utente non provvede ad una corretta pulizia viene anche favorita la diffusione del fumo che “impregna” tutta la cucina (e il resto dell’abitazione) con odori davvero poco gradevoli.

Eliminare le incrostazioni all’interno e all’esterno del forno a microonde è possibile servendosi dei prodotti tradizionali, che possono essere reperiti facilmente nei supermercati, ma anche con ingredienti naturali.

Sono molte le persone che preferiscono la seconda strada, sfruttando elementi come bicarbonato di sodio, aceto e limone che risultano essere molto efficaci per rimuovere ogni tipo di sporco (anche in combinazione tra loro) e garantire una corretta pulizia dell’elettrodomestico.

Perché diversi utenti tendono a preferire la pulizia del forno a microonde con rimedi naturali? Questi ingredienti costano meno dei detergenti specifici, e data la loro eccellente resa consentono di ottenere il massimo risultato con il minimo costo.

Se si sceglie di procedere alla pulizia con il bicarbonato di sodio, è sufficiente scioglierne due cucchiai in un contenitore con mezzo litro di acqua, scaldando poi la soluzione all’interno del microonde per non più di 5 minuti.

Il vapore generato andrà ad eliminare il grasso che si è accumulato nel tempo, in modo tale da poter poi rimuovere eventuali rimasugli con grande facilità.

Anche il limone è un ingrediente eccezionale per sgrassare a dovere: si inserisce all’interno del microonde un piatto con due metà di un limone (con la parte tagliata rivolta verso il basso), si aggiungono due cucchiai d’acqua e si aziona l’elettrodomestico per un minuto circa. Una volta terminata l’operazione, basterà passare un semplice panno per rimuovere tutto lo sporco.

Pulire il forno a microonde con l’aceto

Infine anche l’aceto rappresenta un’ottima soluzione naturale per pulire il forno a microonde. Basta posizionare all’interno del microonde un apposito contenitore con dentro acqua e un cucchiaio di aceto, per poi azionare il forno per circa 5 minuti a temperatura media. Il vapore prodotto andrà ad ammorbidire le incrostazioni e lo sporco.