Cibi afrodisiaci naturali per uomini

211
cibi afrodisiaci naturali per uomini

Tutti i cibi afrodisiaci naturali per uomini sono adatti per esaltare la libido e migliorare le prestazioni sessuali. Sono tanti gli afrodisiaci naturali ed ogni continente, ogni territorio ha il suo. Di norma questi alimenti procedono a dilatare i vasi sanguigni, aumentare il testotesterone e darvi anche più carica.

Dal peperoncino al ginseng, dal ginkgo biloba al cioccolato, dalla mandragora alla Muira Pauma, ognuna di esse produce un effetto diverso e addirittura alcuni potrebbero essere dei validi sostituti al viagra, altri invece aiutano ad alleviare dolori e vampate di calore nelle donne in menopausa. Dalle antiche tradizioni popolari abbiamo selezionato le spezie, le radici e gli alimenti più interessanti.

Di seguito i cibi afrodisiaci naturali.

Peperoncino

Il peperoncino è uno dei più conosciuti anche se l’effetto afrodisiaco non è poi così “potente” da come si racconta. Ovviamente dipende anche dal tipo di peperoncino e dalla capsaicina contenuta.

Infatti è essa che attiva la circolazione e agisce da vasodilatatore, provocherà anche l’aumento della temperatura e quella sensazione di bruciore che molti amano. Potrebbe trasformarvi in un toro infuriato, quindi procedete con cautela.

Ginkgo Biloba

Usata soprattutto nella medicina orientale, il ginkgo biloba è una pianta da cui si produce l’estratto utile a regolare la circolazione e a combattere il morbo di Alzheimer. Inoltre combatte i disordini vascolari e possiede proprietà antitumorali. Oltre tutto questo è un ottimo afrodisiaco e vi farà ridurre ansia e stress.

Cresce spontanea in quasi tutto il mondo e viene usata solo a scopo ornamentale, grazie alla cultura cinese molte persone cominceranno a piantarla.

Maca

Conosciuto anche come ginseng peruviano, è una radice dell’albero di Maca ed è conosciuta per le sue proprietà afrodisiache. Aumenta la produzione di testosterone e possiede proprietà rigeneranti ed energiche. Secondo le antiche tradizioni peruviane, aumenta anche il livello di desiderio sessuale, ma questo non è stato confermato dalla scienza.

Yohimba

Non tutti lo conoscono, tranne nella zona in cui cresce il cui uso è destinato proprio alla sfera sessuale. Presente in paesi dell’Africa occidentale come Nigeria, Gabon, Congo e Camerun. In pratica,il Yohimba è la corteccia dell’albero di Yohimbe e la sostanza psicoattiva contenuta viene chiamata Yohimbina, un potente alcaloide.

E’ grazie a quest’ultimo che si ha un aumento di flusso di sangue e una stimolazione del sistema adrenergico. La dilatazione di vasi sanguigni e la regolazione della circolazione avviene quasi subito dal momento in cui la ingerite. Ovviamente dipende dalle quantità, e se presa con regolarità 2-3 volte al giorno, aiuta a curare la disfunzione erettile.

Muira Pauma

Una pianta sudamericana, presente soprattutto in Brasile dove è conosciuta sia per i suoi pregi ma anche per i suoi difetti. Da essa si ricava una radice che se sgranocchiata o ingerita contribuirà alla produzione di ossido nitrico, migliorando la circolazione e rivelandosi un valido aiuto contro la disfunzione erettile.

Ricordate sempre che contiene alcaloidi e alcuni possono risultare dannosi per la salute dell’uomo. Se vi capita di esagerare con le dosi di Muira Pauma potreste addirittura causare l’alterazione dei movimenti degli arti.