Robot aspirapolvere: una scelta pratica ed ecologica

258
robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono senz’altro una soluzione molto utile per coloro che hanno intenzione di immergere la propria abitazione in una sensazione di massimo relax e comfort. Spesso le persone sono molto indaffarate, tra famiglia, lavoro e cura del benessere individuale. Il tempo manca sempre, ma è opportuno non rinunciare ad avere una casa pulita e fresca. Questo problema può essere risolto con l’utilizzo del robot aspirapolvere, che permette di ottimizzare i tempi.

Tale tecnologia ha vissuto una crescita notevole negli ultimi anni. La curiosità di questi dispositivi cresce a vista d’occhio grazie a un impiego semplice e immediato. Dalle piastrelle ai parquet, ogni tipo di pavimento può essere sottoposto a un lavoro simile.

Bisogna solo prestare attenzione alla presenza di crepe o fughe troppo profonde in corrispondenza delle superfici, con il rischio di andare incontro ad alcuni problemi di natura pratica. Quali sono gli elementi da tenere d’occhio al momento di un eventuale acquisto? Ecco cosa bisogna sapere su questo argomento.

Come funziona un robot aspirapolvere

La tecnologia nata alla base dei robot aspirapolvere è stata messa in atto allo scopo di pulire ogni abitazione in maniera del tutto autonoma. Al giorno d’oggi, sono disponibili vari modelli in commercio, con prezzi variabili a seconda delle esigenze specifiche. Ogni prodotto è stato concepito a seconda delle superfici da pulire e con un fine ben preciso.

Alcuni dispositivi possono essere programmati e azionati in perfetta autonomia a una certa ora, giorno dopo giorno. Determinati modelli, invece, possono essere settati a distanza mediante un’applicazione su smartphone e tablet o un semplice telecomando.

Altri modelli di robot di questo tipo sono stati concepiti per le persone che hanno animali domestici a casa, come cani e gatti. Un prodotto specifico è stato realizzato proprio per chi ha queste necessità.

Dopo essere stato programmato su una zona specifica della casa o sull’intera superficie, un robot di qualità raccoglie tutta la sporcizia in eccesso, oltre a polvere, capelli e peli di animali. Ogni traccia residua viene inserita in un apposito serbatoio. Ovviamente, per funzionare al meglio, l’aspirapolvere robot deve avvalersi di materiali dalla qualità sicura e certificata, oltre che di una batteria interna a lunga durata.

Un robot aspirapolvere, come i modelli descritti su Robotaspirapolvere.eu, è una scelta anche ecologica, perché non consuma molto e quindi evita inutili sprechi di corrente, che possono incidere sull’inquinamento a cui è sottoposto il nostro pianeta. Inoltre, scegliendo un prodotto di una classe energetica performante, si avrà la possibilità anche di risparmiare energia, con un occhio di riguardo sia all’ambiente che al risparmio economico.

Come scegliere il robot aspirapolvere

A questo punto, non bisogna fare altro che valutare i criteri essenziali per scegliere un robot aspirapolvere perfetto per le proprie esigenze.

In primo luogo, bisogna tenere d’occhio la potenza d’aspirazione. I modelli dotati di spazzola rotante accanto alla bocca di aspirazione sono più efficienti sotto questo aspetto, con la prospettiva di convogliare la polvere tramite setole ben separate.

Il design è a sua volta un elemento importante, non solo sotto l’aspetto estetico, ma anche per quanto riguarda la capacità di raggiungere angoli angusti. A tal proposito, meglio optare per un modello squadrato, pronto ad agire presso punti più complicati. Il robot non dovrebbe essere molto alto, con la possibilità di passare sotto agli arredi senza alcuna difficoltà.

La valutazione prosegue con le modalità di funzionamento. Sono disponibili vari apparecchi che aspirano e lavano al meglio il pavimento. Alcuni prodotti offrono il lavaggio a secco o con acqua, mediante una procedura adatta a ogni contesto.

Dall’avvio programmato al controllo da remoto, dal sensore per l’aggiramento degli ostacoli a quello anti-caduta, passando per i piccoli chip che rilevano al meglio i tappeti, il sistema di ricarica automatica e la mappatura, determinate opzioni fanno la differenza.

Non ci si può dimenticare neanche del serbatoio, che deve avere una capienza non troppo elevata. Il modello deve catturare la polvere mediante un sistema che risulti comodo per ogni occasione. Infine, molto importante è l’autonomia del robot aspirapolvere, così come vanno tenuti in considerazione gli eventuali tempi per la ricarica completa.