Rimedi naturali per prevenire i pidocchi

111
prevenire i pidocchi

Con l’inizio della scuola, il timore di ogni mamma è quello che i proprio figli possano contrarre gli insopportabili pidocchi. I pidocchi sono piccoli parassiti di circa 2- 5 mm di lunghezza, che si nutrono di sangue umano attraverso la cute.

La femmina del pidocchio depone le lendini, delle piccole uova ovoidali e bianche simili alla forfora ma molto persistenti, che si schiudono in un periodo di tempo compreso fra 6 e 12 giorni.

I pidocchi non sono pericolosi per la salute dei nostri figli (perché non veicolano altre malattie come invece i pidocchi del corpo) ma sono molto fastidiosi perché possono generare prurito, dermatiti e piccole pustole, cioè delle croste che si possono riempire di liquido e che si localizzano in genere su capo, collo e spalle.

Bisogna agire in fretta perché i pidocchi si diffondono facilmente sia dal contatto con la testa e i capelli di chi li ha già oppure dall’utilizzo di pettini, cappelli, lenzuola o asciugamani di soggetti infettati.

Ma è totalmente sbagliato pensare che i pidocchi “saltino” da una testa all’altra!

La loro presenza non indica cattiva igiene e non dipende dalla lunghezza dei capelli (infatti li possiamo ritrovare anche in capigliature corte).

Inoltre, anche se sono diffusi soprattutto fra i bambini, possono comunque colpire persone di qualsiasi età.

Cosa si può fare per prevenire la comparsa dei pidocchi?

Prima di tutto, è una buona abitudine controllare di tanto in tanto la testa dei bambini e i loro capelli (meglio se bagnati, così i pidocchi si vedranno con più facilità, se già sono comparsi).

Inoltre, è buona usanza disinfettare almeno una volta a settimana i pettini, le spazzole e ogni altro oggetto che possa venire a contatto con i capelli (cappelli, fermagli, fasce per capelli, cerchietti), immergendoli per circa dieci minuti in acqua molto calda con bicarbonato o in acqua calda con un detergente delicato.

Ci sono tante soluzioni preventive naturali e molto efficaci per evitare di essere infettati dai pidocchi:

Olio di Neem

Questo olio ha proprietà antivirali, antibatteriche e antisettiche.

Basterà mettere delle gocce di questo olio sul cuoio capelluto dei bambini, insistendo sull’attaccatura dei capelli.

Il suo odore forte è poco gradito ai pidocchi ed inoltre la sua azione abbassa il ph della cute creando un ambiente sfavorevole all’insediamento dei pidocchi.

Qualche goccia di olio di neem si può aggiungere anche allo shampoo.

Oli essenziali

Gli oli essenziali hanno proprietà antibatteriche e antisettiche e fra quelli più utili per contrastare i pidocchi ricordiamo l’olio essenziale di Tea tree che ha un’azione antisettica ed è in grado di soffocare i pidocchi.

Utilizziamolo diluendo una o due gocce allo shampoo.

Si può sciogliere nello shampoo anche l’olio essenziale di lavanda che ha un odore più delicato di quello dell’olio essenziale di Tea tree ed per questo è più gradito ai bambini.

Occorre versare 3 o 4 gocce di questo olio sul cuoio capelluto e poi pettinare i capelli.

Un altro olio molto efficace è l’olio essenziale di eucalipto che ha un odore molto più gradevole dell’olio di neem.

Tutti questi oli essenziali possono essere anche diluiti nell’olio di neem.

Con questi oli essenziali, si possono anche creare delle miscele fai da te mescolando:

  • 15 gocce di un olio essenziale con 2 cucchiai di olio di oliva;
  • 20 gocce di un olio essenziale con 4 cucchiai di alcol denaturato.

Basterà applicare questi miscugli sul cuoio capelluto e coprire i capelli con una cuffietta in plastica e poi lasciare agire per una notte.

Aceto bianco o aceto di mele

Dopo lo shampoo possiamo fare un lavaggio con acqua e aceto.

Dobbiamo semplicemente diluire mezzo bicchiere di aceto in un litro di acqua.

L’aceto ha un ph acido e disinfetta il cuoio capelluto proprio dove si attaccano le lendini.

Timo

Con il timo si può fare un decotto, facendo cuocere in mezzo litro di acqua 25 grammi di foglie di timo per circa 5 minuti.

Far riposare il composto fino a che non si raffredda, filtrarlo e metterlo in un flacone spray per poterlo spruzzare sulla testa del bambino.

Pettine a denti fitti

Dopo aver utilizzato uno di questi metodi naturali, nel caso ci siano già le uova, possiamo pettinare i capelli dei bambini con un pettine a maglie molto fini, meglio se in metallo.

E’ consigliabile immergerlo nell’aceto o nell’olio di oliva ed usare dei guanti durante l’operazione.

Infine, è altamente raccomandato lavare a 60 gradi tutti gli indumenti che sono stati utilizzati durante la rimozione dei pidocchi per evitare la loro diffusione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: