Origano: proprietà, benefici e usi in cucina

174
origano

L’origano (Origanum vulgare) è un’erba aromatica molto profumata utilizzata tanto in cucina ma nota soprattutto per le sue portentose proprietà nutrizionali e terapeutiche, tanto da essere definita “medicina naturale”.

Secondo Aristotele addirittura questa pianta “salva la vita”.

Il suo nome deriva dalla lingua greca e significa “splendore della montagna”, molto probabilmente il termine splendore è riferito ai bellissimi fiori di questa erba.

Nasce spontanea nei luoghi soleggiati ed aridi, meno in quelli umidi.

Nelle zone più “bagnate”, ad esempio vicino il mare o sorgenti d’acqua, il suo profumo si affievolisce, quindi non è conveniente cogliere ed utilizzare questo.

Dal punto di vista nutrizionale apporta proteine vegetali, sali minerali, vitamine, carboidrati e fibre.

Proprietà e benefici

Le proprietà più note sono:

  • Proprietà analgesiche e antalgiche: si dice che sia una pianta che riduce la sensibilità al dolore. Una tisana calda o un decotto a base di origano sono utili per calmare la tosse oppure per i dolori del ciclo e mal di schiena. Inoltre, sempre una tisana ha un utile effetto detox sul nostro organismo poiché favorisce la secrezione dei succhi gastrici ed è un ottimo integratore alimentare poiché ricco di vitamine e sali minerali. Per prepararla bisogna far bollire l’acqua in un pentolino e aggiungere circa mezzo cucchiaino di foglie essiccate di origano. Lasciare in infusione, coprendo la tazza per non far disperdere l’aroma.
  • Proprietà antiossidanti: per la presenza massiccia di Vitamina C e delle sostanze carvacrolo e timolo, è utile contro i radicali liberi e contro l’invecchiamento precoce delle cellule.
  • Proprietà antisettiche: l’olio essenziale di origano (estratto dalle foglie della pianta) è molto utilizzato nell’ Aromaterapia oppure per combattere le infezioni. Fare anche gargarismi con acqua e origano riduce il mal di gola.
  • Proprietà antispasmodiche: allevia o addirittura elimina contratture, crampi e contusioni. A tal fine potrebbe essere utile un bagno aromatizzato all’origano che ha anche proprietà rilassanti.
  • Proprietà antitumorali: secondo studi recenti, il suo consumo previene il tumore alla prostata e induce le cellule cancerogene ad autodistrursi.
  • Proprietà disintossicanti: l’origano disintossica il fegato e contribuisce ad eliminare le tossine grazie ai suoi composti organici e ai suoi minerali.
  • Proprietà antibatteriche: è utile per contrastare batteri nocivi, parassiti e virus (ad esempio purifica la pelle ed elimina i batteri causa dell’acne).

Inoltre ha un’azione repellente verso molti parassiti ed insetti potenzialmente dannosi per le piante oppure può essere usato come antiparassitario per i nostri cani contro pulci, zecche, pidocchi e così via.

O ancora può essere utilizzato contro le formiche: cospargendo la zona infestata e ricordandosi di sostituire l’origano utilizzato non appena perde il suo profumo.

E’ molto utilizzato anche nella cosmesi: per detergere la pelle o per lavare i capelli così da rinvigorirli, per curare le micosi alle unghia dei piedi con un pediluvio e combattere la cellulite con dei massaggi con l’olio essenziale di origano.

Sfregare un mazzetto di origano contro le punture di insetto, vespe, zanzare può alleviare il disagio.

Controindicazioni

Nonostante le tante proprietà curative e benefiche, non mancano controindicazioni nel consumarlo in quantità eccessive: bisogna evitare l’utilizzo in caso di gastrite, ulcere o allergie perché potrebbe essere irritante (soprattutto l’olio essenziale).

Inoltre, favorisce le mestruazioni e per questo motivo deve essere assolutamente evitato in gravidanza e anche nel periodo dell’allattamento.

Usi in cucina

È molto probabile avere una piantina di questa erba in casa, nell’orto o sul davanzale perché è una pianta molto facile da “gestire”, l’importante è non esagerare con l’irrigazione per evitare ristagni.

È una delle spezie più utilizzate nella nostra cucina, si utilizza nelle insalate, nei piatti a base di carni o pesce: dà carattere ad ogni piatto.

Ottimo per la preparazione di salse e miscele aromatiche, si consiglia di aggiungerlo quasi a fine cottura.

Un consiglio potrebbe essere quello di insaporire le pietanze con una salsina a base di succo di limone e origano oppure mescolato con l’aglio per insaporire pizze o bruschette.

Anche nel resto del mondo è molto utilizzata insieme ad altre spezie per creare dei saporitissimi e profumatissimi mix: la sua presenza dà carattere ad ogni piatto.

Si può utilizzare sia fresco ma soprattutto secco: per farlo essiccare bisogna legare a testa in giù, con un filo di cotone, i rametti fioriti in una stanza buia e asciutta.

Quando i rametti si saranno seccati dovranno essere spezzati con le dita e riposti in contenitori di vetro: da secco continuerà a mantenere e amplificherà il suo aroma e il suo profumo.

Ora non ci resta che farci inebriare dall’irresistibile profumo di questa spezia e prepararci una gustosa bruschetta perché il connubio pomodori –  origano resta sempre il migliore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: