La giusta dieta per un cane che soffre di pancreatite

869
cane

Il pancreas non è un organo a cui molti proprietari di animali prestano attenzione, finché qualcosa non va storto. La pancreatite è la malattia del pancreas più comune nei cani. Analizziamo le cause e i sintomi della pancreatite nei cani e cosa si può fare per prevenire e trattare questa grave condizione, compreso il ruolo che può svolgere un cibo per cani a basso contenuto di grassi.

Cause di pancreatite nei cani

I cani sviluppano la pancreatite per diversi motivi, tra cui:

  • Mangiare qualcosa contenente molti grassi, in particolare se non fa parte della dieta
  • Essere sovrappeso
  • Infezioni pancreatiche
  • Altre condizioni mediche come la malattia di Cushing, diabete mellito o livelli stranamente alti di grassi nel sangue.
  • Esposizione ad alcuni tipi di farmaci o tossine, tra cui organofosfati, L-asparaginasi, azatioprina, corticosteroidi, sulfonamidi, bromuro di potassio, fenobarbital e zinco
  • Trauma addominale che colpisce il pancreas
  • Una predisposizione genetica o della razza (Schnauzer nani, Yorkshire terrier, Silky terrier, barboncini nani)
  • Avere dei trascorsi con la pancreatite

In molti casi non si può identificare una causa specifica.

Sintomi della pancreatite nei cani

Il pancreas ricopre molte funzioni nel corpo, una di queste è la creazione degli enzimi digestivi. In un corpo sano questi enzimi rimangono inattivi fino a quando non passano nell’intestino in risposta ad un pasto.

Anche se l’esatto meccanismo di sviluppo è sconosciuto, la pancreatite compare quando questi enzimi digestivi iniziano a lavorare prima, mentre sono ancora nel pancreas, portando a un’infiammazione pancreatica e a volte infezioni e/o morte dei tessuti.

La pancreatite potrebbe essere lieve o acuta. Potrebbe comparire all’improvviso o dopo un po’. Potrebbe svilupparsi una volta sola o diventare un problema ricorrente o cronico. Tutto ciò spiega perché i sintomi di pancreatite nei cani sono vari. I cani con la pancreatite solitamente mostrano una combinazione dei seguenti sintomi:

  • Letargia
  • Malessere/dolore addominale
  • Scarso appetito
  • Vomito
  • Diarrea
  • Gonfiore addominale
  • Febbre

Nessuno di questi è un sintomo specifico della pancreatite nei cani. Per avere una diagnosi, il veterinario farà dei test, partendo dal profilo chimico del sangue, emocromo, esame fecale, analisi delle urine e possibilmente alcune radiografie addominali per escludere altre malattie che causano sintomi simili.

L’esame iniziale può indicare la pancreatite, ma di solito sono necessari anche altri test (es. Test PLI, immuno-reattività lipasi pancreatica, o SPEC-CPL, lipasi specifica del pancreas). A volte sono necessari ultrasuoni addominali, chirurgia esplorativa o altre procedure diagnostiche per raggiungere la diagnosi definitiva di pancreatite nei cani.

Cura della pancreatite nei cani

La terapia per la pancreatite dipenderà dai sintomi del cane e da qualunque anomalia riscontrata nelle analisi. L’obiettivo è mantenere il paziente a suo agio e sostenere i suoi bisogni fisiologici mentre il pancreas guarisce.

Spesso è necessaria una terapia di fluidi e farmaci per controllare la nausea e il dolore. Il veterinario può prescrivere antibiotici per curare o prevenire infezioni. I cani colpiti gravemente potrebbero dover essere ricoverati in ospedale per un lungo periodo e richiedere un trattamento più aggressivo con tubi di alimentazione, trasfusioni di plasma o interventi chirurgici.

Gli studi hanno dimostrato che i cani affetti da pancreatite che ricominciano velocemente a mangiare hanno una prognosi migliore. Pertanto, i veterinari usano aggressivamente farmaci anti-nausea per curare il vomito nel tentativo di dare ai cani del cibo il più presto possibile.

Cibo per cani con la pancreatite

La maggior parte dei veterinari raccomanda un cibo per cani altamente digeribile e a basso contenuto di grassi mentre il cane si sta riprendendo dalla pancreatite. Si ritiene che il grasso alimentare stimoli il pancreas a produrre gli enzimi digestivi, che possono peggiorare l’infiammazione.

Un cibo per cani a basso contenuto di grassi può favorire la guarigione del pancreas fornendo tutti i nutrienti necessari per guarire. Se il vostro cane ha una storia di attacchi ripetuti di pancreatite, il veterinario potrebbe raccomandarvi di continuare a usare un cibo per cani a basso contenuto di grassi per prevenire la ricomparsa della pancreatite.

Diverse aziende rispettabili di mangime per animali producono formule specificamente progettate per aiutare i cani a riprendersi dalla pancreatite.

Parlate con il vostro veterinario per un aiuto nella scelta del miglior cibo per cani con la pancreatite in base alle specifiche del caso del vostro cane.