Dieta crudista dimagrante: esempio e menu

116
dieta crudista dimagrante

Dieta crudista dimagrante: più che una dieta si può definire uno stile di vita.

La dieta crudista infatti ha dei principi ben saldi alla sua base, uno fra tutti: non cuocere nessun tipo di alimento.

Secondo i crudisti, cuocere o anche solo scaldare un alimento non fa altro che compromettere le sue proprietà benefiche e distruggere quindi le vitamine, proteine, sali minerali e così via.

Assumere alimenti crudi, al massimo esposti fino ad una temperatura di 42°, è un vero toccasana per la salute dell’uomo.

Incamerare al meglio le sostanze nutritive del cibo che ingeriamo è ovviamente un vantaggio per l’organismo.

Come cucinare secondo la dieta crudista

Secondo la dieta crudista per dimagrire, i cibi devono essere scaldati o tenuti su vapore, massimo fino a 42°.

Dopo questa temperatura si rischia di perdere tutti i nutrienti di ciò che state cucinando e rovinare le proprietà degli alimenti.

Nella dieta crudista dimagrante dovrete favorire il consumo di alimenti così come sono o potrete puntare su marinature o essiccazioni.

La marinatura vi permetterà di “friggere” l’alimento in modo naturale con olio, sale, origano e limone; l’essiccazione invece aumenterà le proprietà nutrienti dell’alimento e per farla vi basterà lasciare gli alimenti al sole (come ad esempio i pomodori).

Entrambi i metodi fanno parte anche dell’antica tradizione culinaria mediterranea, che può essere abbinata perfettamente al crudismo.

I tipi di dieta crudista

Ma come funziona la dieta crudista dimagrante? I crudisti cosa mangiano?

La dieta crudista non è di un solo tipo, ma si divide in altre “sottocategorie” che si differenziano per la consumazione di diversi alimenti.

Esiste il crudismo onnivoro che permette di consumare frutta e verdura cruda oltre che a prodotti e derivati di origine animale.

Crudismo cosa mangiare? Tutto dovrà essere consumato rigorosamente crudo e per questo motivo vengono privilegiati alcuni tipi di carne e pesce piuttosto che altri, anche a seconda dei gusti.

La dieta crudista dimagrante vegetariana permette di mangiare esclusivamente frutta e verdure, vietata la carne ed il pesce, ammessi derivati animali come uova.

Continua la lunga serie con la dieta vegana crudista dimagrante, un’alimentazione vegana crudista che ammette solamente frutta e verdura cruda, tutti rigorosamente di origine vegetale; non sono ammessi derivati animali come uova, burro o latte.

Infine, una dieta che trova negli ultimi tempi i suoi più accaniti sostenitori: i fruttariani.

La dieta fruttariana obbliga a cibarsi solo di frutta, possibilmente di alta qualità e di vari tipi.

È scontato dire che non sono ammessi alcun tipo di verdure, carne o pesce, ma non lo è ricordarvi di consumarli crudi.

Certo, non è che sia così adatta per essere fritta, scaldata o bollita, ma almeno poteva essere un’alternativa.

I vantaggi della dieta crudista

Sono molteplici i vantaggi della dieta dimagrante crudista, non scaldare il cibo permette di farvi assumere le sostanze nutritive, le vitamine e tutte le proprietà dell’alimento in modo corretto e soprattutto senza rovinarle.

Ingerire queste quantità di cibo crudo aumenterà le vostre difese immunitarie e contribuirà a darvi una pelle liscia e morbida grazie agli antiossidanti che ingerite.

La dieta crudista garantisce l’effetto anti-età e previene l’invecchiamento della pelle.

È una dieta ipocalorica e riesce a regolare l’eliminazione di tossine dal vostro organismo.

Infine, per i crudisti è importante anche il fattore psico-fisico, il contatto con la natura.

Per molti iniziare questo tipo di crudista dieta è un piccolo passo per sentirsi più vicini alla natura e contribuire in qualche modo ad un suo naturale progresso.

Tutto ciò vi darà un gran bel senso di benessere.

Esempio e menu

Ma, a proposito di dieta crudista dimagrante, vediamo della dieta crudista esempio, con un menu crudista.

Inoltre ti proponiamo alcune dieta crudista ricette, che possono fare al caso tuo:

  • colazione – frutta fresca di stagione oppure 2-3 mele e qualche noce oppure una spremuta di agrumi insieme ad un avocado;
  • spuntino – 2 frutti freschi;
  • pranzo per una dieta crudista dimagrante – insalata di cetrioli, pomodori e zucchine condita con succo di arancia, insalata di lattuga, cetriolo, pomodoro, cipolla, avocado e semi di girasole oppure insalata con verdure a foglia verde e 2 avocado condita con succo di arancia;
  • spuntino – 2 mele e 10 mandorle;
  • cena – insalata con verdure a foglia verde, 20 mandorle e come condimento succo di arancia.

Ricette per la dieta

Puoi preparare degli spaghetti crudisti, che sono più che altro dei finti spaghetti.

Procurati i seguenti ingredienti: 2 zucchine, 5 pomodori secchi, 20 pomodorini, olio extravergine d’oliva, aglio.

Metti in ammollo i pomodori secchi, taglia le zucchine a spirale.

Frulla i pomodori secchi insieme ai pomodorini freschi e all’aglio.

Aggiungi un pizzico di sale e un po’ di olio. Aggiungi il composto che hai ricavato alle zucchine e lascia riposare per 10 minuti.

Per un secondo crudista puoi preparare il burger di carote e zucchine.

Ti servono i seguenti ingredienti: 3 carote, 2 zucchine, 1 cipolla, 1 cucchiaino di aceto di mele, 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva, 4 cucchiai di semi di lino, 4 cucchiai di semi di girasole, 4 cucchiaini di semi di Chia, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di cumino.

Grattugia le carote e le zucchine e spezzetta la cipolla. Aggiungi aceto di mele e olio.

Tieni il tutto in marinatura. Polverizza i semi con il frullatore e aggiungi le mandorle e un pizzico di sale.

Metti tutti gli ingredienti insieme in un’insalatiera e aggiungi il cumino.

Come dessert puoi preparare la ricetta crudista delle mele caramellate. Ti servono questi ingredienti: 1 tazza di noci, 1 di avena, mezza tazza di semi di lino, 2 tazze di datteri, 1 cucchiaio di olio di cocco, 1 pizzico di sale.

Aggiungi per l’effetto caramellato altri datteri, tè di vaniglia in polvere, tè di cannella, burro di mandorla, tè di zenzero in polvere, mezzo limone, olio di cocco. Utilizza 6 mele.

Per la base della torta frulla insieme noci, semi di avena e semi di lino.

Aggiungi i datteri snocciolati, l’olio di cocco e il sale, per ottenere l’impasto. Metti il composto a riposare in frigorifero.

Ottieni il caramello, mescolando tutti gli ingredienti per l’effetto caramellato che ti abbiamo enumerato precedentemente.

Taglia le mele e sopra le fette versa il “caramello”, coprendo tutti i frutti. Lascia riposare per mezz’ora.

Trascorso il tempo, metti le mele sulla base che avevi messo in frigorifero. Prima di consumare la torta, lasciala per un po’ ancora in frigo.

LEGGI TUTTI GLI ALTRI ARTICOLI DI CUCINA SANA E RICETTE: CLICCA QUI!