Come cucinare gli gnocchi di cous cous

87
cous cous

Il cous cous è un alimento tipico della cucina Nord Africana ma anche del Sud Italia (Sicilia, ad esempio). In cucina è davvero molto apprezzato perché veloce e versatile da cucinare. Infatti si presta come ingrediente per numerose ricette, sia vegetariane che di carne, ma anche nella preparazione di dolci: insomma, è buono con tutto!

“Cous cous” in arabo vuol dire “tritato in piccolissimi pezzi” e il suo significato rimanda proprio alla forma in piccolissimi granelli che ha. Infatti il cous cous è preparato a partire dalla semola che viene lavorata con poca acqua fino ad ottenere dei piccoli granelli che vengono setacciati ed infine, cotti al vapore.

Il cous cous non è solo buono

Infatti, pur trattandosi di carboidrati, 100 grammi di cous cous apportano numerosi sali minerali (sodio, potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame, selenio), vitamine, fibre ma anche acqua (11 grammi) e proteine (11 grammi).

Ha un alto potere calorico (350 calorie per 100 grammi) oltre che un alto potere saziante ma con un basso indice glicemico.

È del tutto privo di colesterolo ma, contenendo glutine, non può essere consumato dai celiaci e da chi è intollerante al glutine.

Come preparare gli gnocchi di cous cous

Una ricetta facile e gustosa da preparare con il cous cous sono gli gnocchi di cous cous, come quelli di SweetIronLady.

Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • 2 bicchieri colmi di cous cous;
  • 2 bicchieri di acqua;
  • sale.

Per prima cosa, versare l’acqua in una pentola e farla bollire.

Aggiungere il sale e, mentre l’acqua bolle, versare i 2 bicchieri di cous cous.

Girare il contenuto, spegnere il fuoco e far riposare il cous cous con il coperchio per circa 5 minuti.

A questo punto, si può procedere direttamente alla creazione degli gnocchi oppure insaporire il composto con olio (senza esagerare), parmigiano o, eventualmente, spezie come la curcuma.

A prescindere dall’aggiunta o meno di questi ingredienti, per formare gli gnocchi la procedura sarà sempre la stessa: infatti, una volta che il composto si è raffreddato, bisognerà impastarlo con le mani fino a che non si vedano più i granelli ma diventi un panetto omogeneo e facile da lavorare.

Per creare gli gnocchi, sarà quindi necessario dividere il composto di cous cous in tanti filoncini e man mano tagliare con un coltello gli gnocchi.

Riporre gli gnocchi pronti in una terrina con un po’ di farina per evitare che si “incollino” fra di loro.

Gli gnocchi vanno cotti in acqua salata fino a che non salgano a galla (dopo circa 10/15 minuti).

Suggerimenti sugli gnocchi di cous cous

Gli gnocchi di cous cous possono essere congelati e conservati per alcuni mesi: quando bisognerà prepararli, sarà sufficiente calarli in acqua bollente senza aspettare che si scongelino.

Come condimenti, ci si può sbizzarrire: dal più classico sugo di carne, alla variante esotica con verdure e salsa di soia, fino alla veloce aggiunta di un pesto. Chi vuole può aggiungere anche un pizzico di prezzemolo, dalle numerose proprietà benefiche.

Una variante può essere data dall’aggiunta all’impasto degli gnocchi di cous cous di spinaci lessati, così da ottenere degli gnocchi verdi ancora più saporiti.