Come concentrarsi nei propri progetti? 5 Consigli da seguire

198
concentrarsi progetti consigli

La nostra vita è piena di distrazioni, siamo circondati da cose che distraggono dal lavoro oppure dallo studio come per esempio la TV, i social media, i messaggi degli amici su WhatsApp e quindi a volte è difficile trovare la concertazione in quello che stiamo facendo e nei nostri progetti e in più anche la mancanza di organizzazione del modo in cui raggiungerei i propri obiettivi è fonte di distrazione e perdita di tempo utile.

Spesso quindi c’è la necessità di mantenere la concentrazione e il focus su impegni e obiettivi ma non riusciamo a farlo.

Ci sono diverse soluzioni che possono aiutarti a concentrarti sui tuoi progetti e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi e in questo articolo troverai 5 ottimi consigli da applicare subito in modo autonomo.

Ma oltre a questi consigli ti ricordiamo che esistono anche professionisti del coaching come Matteo Rocca che possono contribuire in maniera efficace nel farti raggiungere i tuoi obiettivi.

Le priorità

La definizione delle priorità è una delle azioni principali da intraprendere per portare avanti il tuo progetto, questo è un processo in cui si stabilisce quali siano i progetti più importanti per evitare di perdere la concentrazione sulle cose più importanti magari dedicandosi a cose meno importanti o addirittura per nulla importanti.

Ovviamente il tuo tempo è limitato e sarà impossibile concentrarsi su tutti i tuoi progetti e quindi devi concentrarti prima sulle attività più importanti e non tutte lo sono.

Non è sempre semplice capire le priorità e un percorso di coaching potrebbe essere un valido aiuto per capire le tue priorità e quindi evitare tutte le altre cose meno importanti che possono essere solo fonte di distrazione.

Imposta gli obiettivi giornalieri

Volere tutto e subito non è un ottimo metodo per raggiungere i propri obiettivi. Può facilmente capitare che di fronte a un progetto di grandi dimensioni è facile perdere di vista l’obiettivo finale, quindi per evitare cali di concentrazione, pianifica in anticipo le cose che dovrai fare.

Impostare gli obiettivi è molto importante perché un carico di lavoro giornaliero molto eccessivo può scoraggiarti prima ancora di iniziare e quindi deconcentrarti e quindi strafare spesso non è di sicuro un buon incentivo per produrre.

Per capire i tuoi obiettivi giornalieri potresti farti aiutare da un professionista del coaching e costruire insieme a lui un ottimo percorso di coaching che ti guidi nel raggiungimento dei tuoi obiettivi portando a termine il tuo progetto.

Prenditi le tue pause

Le pause sono importanti per mantenere la giusta concentrazione perché una pausa tra le diverse fasi di lavoro permette alla mente di riposarsi e aumentare la produttività.

Impegnarsi a lungo su un lavoro richiede un grosso dispendio di energie, che può causare stress sia sul corpo che sulla mente e sotto stress la mente umana fa più fatica a lavorare in maniera produttiva ed efficiente. La pausa deve essere qualcosa di rilassante come per esempio prendere un caffè o una tisana oppure fare uno spuntino. Ognuno ha il suo tipo di pausa più gratificante, l’importante che la pausa sia sempre qualcosa di piacevole.

Metti via lo smartphone

Se il tuo smartphone non ti serve per lavorare o per studiare, mettilo via.

Eh sì, lo smartphone è una grandissima fonte di distrazione, è molto probabile distrarsi avendo vicino lo smartphone perché magari anche solo d’istinto lo prendiamo per esempio accedere ai social media oppure per chattare.

Lo smartphone potrebbe essere utile nelle pause magari per distrarsi qualche minuto su Facebook o Instagram.

Pianifica il giorno prima cosa dovrai fare l’indomani

Organizzare e pianificare in anticipo cosa fare è un ottimo metodo per tenere costante la tua concentrazione sull’obiettivo finale.  Il giorno prima fai un elenco delle cose da fare (ovviamente rispettando la priorità delle cose) e segui scrupolosamente la lista che hai creato.