3 ricette con le mandorle tritate

89
mandorle tritate

Le mandorle sono un frutto secco molto gustoso, quando iniziamo a mangiarle diventa difficile smettere.

Oggi vogliamo proporvi delle ricette da leccarsi i baffi, con delle preparazioni molto semplici.

1Pesto di mandorle

Il pesto di mandorle è davvero molto facile da preparare e sarà utile per condire la nostra pasta, ad esempio penne o linguine.

Per prima cosa ci servirà procurarci 100 grammi di mandorle pelate e 50 grammi di mandorle non pelate.

Questa combinazione di mandorle “diverse” è utile per ottenere un buon contrasto fra il dolciastro delle mandorle pelate e il sapore più deciso di quelle non pelate.

A questo punto dobbiamo tritare i 150 grammi di mandorle con un mixer (se non lo abbiamo, tritiamole aiutandoci con un coltello).

Quando saranno tritate, ci basterà aggiungere delle foglie di basilico, l’olio d’oliva, sale e pepe quanto basta e mixare tutti gli ingredienti fino al raggiungimento della giusta consistenza.

Di solito il pesto è preparato con i pinoli ma con le mandorle il sapore sarà sicuramente meno “scontato”, soprattutto se abbiamo degli invitati a cui proporre questo piatto.

A questo punto ci basterà condire la nostra pasta con il pesto e si può decidere se aggiungere anche acqua di cottura per avere una crema più liquida.

Il formaggio ben si sposa con le mandorle e quindi, se vi piace, aggiungete grana o pecorino per completare.

2Merluzzo al forno con mandorle tritate

Per proseguire questo tour gastronomico in cui le mandorle hanno un ruolo importante, passiamo ad un secondo piatto davvero invitante.

Ci servirà acquistare due belle fette di merluzzo dal nostro pescivendolo di fiducia (circa 1 kg).

Bisognerà sfilettare i nostri merluzzi e scaldarli a fuoco basso in una padella antiaderente con dell’olio.

A parte, in un’altra padella, aggiungiamo olio d’oliva con del pangrattato a cui uniremo prezzemolo quanto basta e 50 grammi di mandorle tritate (potranno essere anche tritate grossolanamente, anzi, non devono avere una consistenza troppo “farinosa”).

Quando il merluzzo sarà pronto, cospargiamolo con questo preparato ed inforniamo a 180° per 15 minuti.

La stessa cosa possiamo farla utilizzando del salmone o addirittura della carne bianca come il petto di pollo.

3Baci di dama

Per non farci mancare proprio niente, abbiamo pensato di proporvi anche la ricetta di uno dei dolcetti più amati della tradizione italiana: i baci di dama.

Per prima cosa tostiamo 150 grammi di mandorle spellate in forno già caldo, a 180° fino a che non si doreranno.

Una volta raffreddate, inseriamole nel mixer assieme a 75 grammi di zucchero semolato e tritiamo fino ad ottenere una vera e propria farina.

A questo composto aggiungiamo 150 grammi di farina 00, 150 grammi di burro freddo a cubetti e altri 75 grammi di zucchero semolato.

Avviamo di nuovo il mixer (con l’apposito strumento, quello che utilizziamo ad esempio per fare la pasta frolla) e lavoriamo fino ad ottenere un panetto compatto.

Avvolgiamolo nella pellicola e lasciamolo riposare in frigo per circa due ore così che poi risulterà più facile da lavorare.

Una volta trascorse le due ore, possiamo prelevare a poco a poco la pasta necessaria per formare le palline che porremo su carta forno.

Subito dopo facciamo rapprendere le palline, ponendole in congelatore per almeno un’ora.

Infine passiamo alla cottura: forno già caldo a 140° per circa 15- 20 minuti (controllando di tanto in tanto il forno per capire quando i biscottini sono pronti).

Una volta raffreddati possiamo farcirli con la crema al cioccolato (ottenuta facendo sciogliere una barretta di cioccolato a bagnomaria) e subito dopo facciamo “baciare” i due biscottini per completare.

Proprietà delle mandorle

Abbiamo visto quanto sia facile inserire le mandorle nei nostri piatti.

Si prestano bene ad essere utilizzate sia tritate ma anche intere, spellate o meno, in piatti salati o dolci.

Sono un frutto ricco di grassi monoinsaturi, vitamina B ed E, fibre e sali minerali tra cui calcio, fosforo, magnesio, proteine.

Sono molto caloriche e per questo, la dose giornaliera consigliata è di circa 30 grammi (10- 12 frutti).

Le proprietà delle mandorle, sono tante:

  • lassative: accelerano il processo digestivo se oltre a mangiarle, beviamo tanta acqua;
  • curative: sono indicate nei casi di denutrizione;
  • energizzanti: sono ottime come snack spezza fame;
  • antiossidanti: fanno molto bene al cuore e prevengono le malattie cardiovascolari favorendo la riduzione del colesterolo;
  • contrastano l’attività dei radicali liberi: prevengono il tumore al colon e al seno;
  • regolano la pressione sanguigna;
  • consumarle riduce sensibilmente la possibilità di sviluppare l’Alzheimer;
  • tengono sotto controllo i picchi glicemici e quindi il loro consumo è indicato per chi soffre di diabete.

Ora siamo pronti a preparare un gustoso piatto con le mandorle!

TI POTREBBERO INTERESSARE: